tai chi bangkok

Tai Chi: il segreto per ringiovanire il fisico e calmare la mente

Gli asiatici sono piu’ mattinieri e sportivi di noi farang. E lo si nota passeggiando nei bei parchi pubblici di Bangkok all’alba: c’e’ chi fa jogging o yoga, chi gironzola in bici e chi fa strani esercizi ginnici. A volte sentirete delle musiche rilassanti, fatte di flauti di bambu’ e arpe: seguitele e scoprirete angoli appartati dove gruppetti di persone si muovono lentamente e all’unisono, come in trance, seguendo delle pose che ricordanto vagamente le arti marziali cinesi. Benvenuti all’affascinate mondo del Tai Chi, un’antica pratica legata al Taoismo, che ringiovanisce il fisico e calma la mente, ed e’ perfetta per iniziare la giornata col piede giusto.

tai chi bangkok

Esistono centinaia di libri che spiegano l’essenza del Tai Chi dal punto di vista esoterico, psicologico, fisico, e come arte marziale, ed e’ quindi impossibile e inutile condensare tale conoscenze in poche righe. Decine di video su youtube mostreranno una moltitudine di stili con maestri capaci di fare cose incredibili, ma senza spiegare alcunche’. Restiamo quindi nel nostro piccolo, al parco sotto casa di mattina presto, e tentiamo di capire a che cosa serve praticare Tai Chi, come si diventa bravi, e cosa si vuole ottenere.

Lo scopo della pratica del Tai Chi e’ di accumulare energia interna attraverso la ripetizione di alcune posture in sequenze fisse, seguendo una serie di regole. Sono importantissime in quanto praticare in maniera scorretta non solo e’ inutile, ma anche nocivo.

tai chi bangkok

Il capo deve stare eretto, le spalle vanno tenute basse, i muscoli devono essere rilassati. Ogni movimento deve seguire un immaginario semicerchio. La postura di partenza viene descritta come l’abbracciare una grande palla, assumendone la forma rotondeggiante. Niente angoli ai gomiti. Le gambe devono essere fortissime e piegate, il baricentro basso. Ad ogni passo il peso deve trasferirsi da una gamba all’altra in maniera graduale, fluida, leggera. Lo sguardo deve essere fisso al palmo della mano e seguirla il piu’ possibile. La mente deve essere calma, vuota, senza pensieri. Quando ci si muove, tutto ruota e gira in sincronia. Quando ci si ferma per mezzo secondo tra una posa e l’altra, l’immobilita’ deve essere totale. Il torso ruota su se stesso e si porta dietro le braccia, che non hanno alcun movimento indipendente e devono rimanere rilassate, mai tese o indurite, totalmente prive di tensione. Solo cosi l’energia vitale interna (chi) puo’ scorrere lungo tutto il corpo e rinvigorirlo. Dopo aver completato le comuni serie da 24, 40, 42 e 108 posture, ci si deve ritrovare allo stesso esatto punto da dove si e’ inizato.

Complicato in teoria? Figuratevi in pratica.

tai chi bangkok

tai chi bangkok

Come capire chi e’ veramente chi e’ un Tai Chi master e chi no? Innanzitutto, ogni gruppo segue la stessa gerarchia: la persona che sta davanti a tutti, da sola, e’ l’insegnante, e tutti seguono la sua velocita’ (o lentezza) imitandone i movimenti leggiadri e perfetti. In prima fila praticano gli studenti piu’ bravi. L’ultima fila e’ riservata ai neofiti e agli ospiti. E’ infatti perfettamente normale chiedere di aggiungersi a un gruppo, posizionandosi rispettosamente in ultima fila. Il Tai Chi e’ un ottimo veicolo per incontrare nuovi amici, ovunque ci sia un parco e un gruppo che lo pratica.

tai chi bangkok

Un altro modo per capire chi e’ davvero bravo e’ osservare la fluidita’ del movimento, che deve essere costante e senza intoppi. O se lo sguardo rimane fisso sulla mano, il che richiede una concentrazione difficile da mantenere a lungo. Per capire chi sia carico di energia interna basta guardare quanto in basso tenga il baricentro del corpo, ovvero quanto piegato stia sulle gambe, e soffermarsi sulla lentezza dei movimenti. Chi si muove cosi piano da permettere alle formiche di risalirgli le caviglie e alle zanzare di posarsi sulle sua dita e’ fortissimo, dal punto di vista sia fisico che psicologico. Una parola sullo stereotipo che il Tai Chi sia cosa per vecchi: gli arzilli vecchietti cinesi coi capelli bianchi che bevono te’ e lentamente alzano le gambe in verticale come ballerine per poi scattare in movimenti esplosivi e velocissimi come gatti arrabbiati probabilmente hanno iniziato a praticare all’eta’ di sei anni, e quello che vedete e’ il risultato di una vita intera ad accumulare energia. Viceversa, un vecchio campione di muay thai o di pugilato a settant’anni e’ solo un vecchio e basta.

Forse e’ questa la vera essenza del Tai Chi: non invecchiare tanto in fretta.

Se vi e’ venuta voglia di provare, andate al Lumpini o al Suan Luang Rama 9 e seguite la musica cinese, che vi portera’ in un gruppo. Sedetevi e osservate: quando parte la musica e’ la pratica ufficiale, dove tutti si impegnano al massimo. Quando faranno una pausa, in genere per bere te’, e’ il momento giusto per farsi avanti e chiedere lumi su Tai Chi. Vi garantisco che sarete benvenuti, in quanto oggigiorno, a differenza di secoli fa, e’ il maestro che cerca gli allievi. Saranno richiesti pratica quotidiana e impegno. Da notare che quasi sempre chi insegna lo fara’ a gratis. Buona fortuna e che la Forza sia con voi.

Vuoi saperne di più: Taiji Forum

tai chi bangkok

tai chi china

tai chi bangkok

You May Also Like

sky lane bangkok

PERCORSI CICLISTICI: NONG BON LAKE e SKY LANE

Sotto i ponti: il miglior modo di tenersi in forma a Bangkok

YOGA in BKK: La mia prima lezione ed alcune dritte su come e dove praticarlo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.